Un inclusivo e rinnovato sodalizio

Un inclusivo e rinnovato sodalizio
Prosegue la collaborazione tra la Fondazione Diamante e Migros Ticino.

La Fondazione Diamante festeggia e rinnova il sodalizio con la Cooperativa Migros Ticino che sin dal 1989 ha sostenuto attivamente l’inclusione di persone in situazione di disabilità nello svolgimento di più attività lavorative nella propria sede a Sant’Antonino.

Nel 1989 la Fondazione Diamante ha potuto sviluppare grazie alla collaborazione ed il sostegno degli allora dirigenti della Cooperativa un laboratorio – come espresso allora dal pedagogo Mauro Martinoni- “senza locali, senza compiti unitari, senza ospiti visibili”. Un’iniziativa elaborata dalla Fondazione Diamante con ATGABBES, Pro Infirmis e con le Scuole speciali.

Inizialmente la Centrale Migros accoglieva un operatore sociale e quattro utenti per svolgere compiti necessari, adatti alle competenze degli uni e degli altri ma soprattutto in collaborazione ed a stretto contatto con il personale di Migros Ticino. L’idea di fondo è quella dell’inclusione: condividere spazi, attività, obiettivi, relazioni di lavoro nello stesso contesto lavorativo. Ciò è rimasto invariato anche se dopo trent’anni gli sviluppi sono stati molteplici: numeri, compiti, referenti sono evoluti per mantenere intatta la volontà di offrire prestazioni lavorative reali e utili e in un’importante ed articolata azienda come la Cooperativa Migros Ticino.

Nel 1989 erano quattro i giovani a beneficio di una rendita d’invalidità inseriti in questo progetto socio-lavorativo, oggi sono circa una quindicina le persone inserite. Il lavoro svolto nel reparto frutta, nei coloniali e nell’autorimessa è evoluto a seconda dei bisogni dell’azienda. Oggi i collaboratori della Fondazione Diamante, coadiuvati dai colleghi di Migros Ticino, svolgono mansioni più diversificate: dagli interventi di pulizia dei veicoli in autorimessa alla collaborazione nella gestione della posta interna e del servizio dopo vendita, dalla distribuzione delle merci in entrata alla separazione delle materiale di scarto per il riciclaggio e al recupero delle materie prime.

Un’evoluzione volta a garantire posti di lavoro utili all’azienda e dunque valorizzante per tutti i collaboratori. Un progetto che si è concretizzato ed è cresciuto grazie alla disponibilità di tutte le persone coinvolte in questo progetto che giorno dopo giorno in tutti i settori d’attività hanno valutato, ricercato e promosso collaborazioni vincenti.

Ed in onore di questo traguardo, pensando ai prossimi decenni, è stato rinnovato l’accordo di collaborazione tra Fondazione Diamante e la Cooperativa Migros Ticino sugellando così l’inclusivo sodalizio.

Maria-Luisa Polli
Direttrice

 


La stampa