La Fondazione Diamante

Un’impresa sociale… che fa integrazione

La Fondazione Diamante è nata nel 1978. Nell’ambito del suo mandato si rivolge a persone disabili adulte. Nel corso degli anni, la Fondazione si è sviluppata predisponendo strutture differenziate sia per contenuto e caratteristiche sia per complessità e specificità del sostegno socio-educativo offerto al fine di garantire risposte il più possibile individualizzate ai bisogni dei singoli utenti.

Attualmente gestisce 13 laboratori, 4 unità abitative (foyer e appartamenti protetti), 5 negozi, 4 servizi di sostegno abitativo e 5 servizi di inserimento lavorativo. Essa si occupa complessivamente di oltre 500 utenti ed impiega 200 operatori sociali.

Strutture lavorative

Per quanto riguarda le strutture lavorative, la Fondazione Diamante propone 13 laboratori decentralizzati sul territorio ed opera da Chiasso a Biasca, da Bellinzona a Locarno. Grazie alla collaborazione di utenti e operatori sociali, le attività produttive sono diversificate e coinvolgono tutti i settori economici, dal primario al terziario (orticoltura, pollicoltura viticoltura, ceramica, lavorazione del legno, restauro, tessitura, sartoria, assemblaggi, cablaggi, servizi di impaginazione, grafica, stampa, contabilità, ristorazione e vendita). Da sempre la Fondazione ha cercato di proporre nei laboratori delle realtà che potessero concretamente fornire una prospettiva di lavoro orientata all’integrazione professionale.

Servizio inserimenti lavorativi

Nell’ambito dell’integrazione socio-professionale, la Fondazione Diamante dispone di un servizio di inserimenti lavorativi per i propri utenti. Ad oggi sono oltre 80 le persone disabili, seguite dagli operatori della Fondazione, inserite in aziende pubbliche e private. L’obiettivo dell’inserimento lavorativo è il naturale coronamento dell’azione di formazione e addestramento al lavoro per le persone impiegate presso le diverse strutture ed è il frutto della stretta collaborazione tra l’azienda e la Fondazione. I servizi di inserimento lavorativo garantentisce un accompagnamento socio-educativo a tempo indeterminato grazie all’intervento di un educatore di riferimento e a un percorso d’inclusione condiviso.

Servizi abitativi

Sono invece ubicati nei quattro principali centri del Cantone (Mendrisio, Lugano, Bellinzona, Locarno) i servizi abitativi che si differenziano in foyer, appartamenti protetti e servizi di sostegno abitativo. Negli appartamenti (foyer e appartamenti protetti) affittati dalla Fondazione vivono 71 utenti seguiti dal personale socio-educativo. Sono invece 20 le persone seguite al proprio domicilio, dagli stessi operatori attivi nei servizi abitativi. Questa prestazione si indirizza a persone disabili che, malgrado alcune difficoltà nel gestire il proprio quotidiano, sono in grado di vivere da sole con il sostegno, alcune ore a settimana, di un operatore sociale. Anche per ciò che concerne le proposte di sostegno e accompagnamento abitativo, le richieste del territorio vengono soddisfatte attraverso una presa a carico modulare, che permette alle persone disabili di sperimentare più livelli di autonomia.

Dialogo con il territorio

La Fondazione Diamante propone e garantisce soluzioni molto differenziate, come appunto le sfaccettature di un diamante. Le unità lavorative o residenziali diffuse sul territorio, permettono di promuovere il dialogo con il tessuto sociale dove la gente vive. La distinzione dei contesti e delle esperienze di vita per promuovere l’inclusione sociale dell’utenza determina le scelte della Fondazione Diamante.

Evoluzione del numero di utenti

1995: 323
2000: 386
2005: 443
2010: 516
2013: 572
2014: 602
2015: 604
2016: 588